MA CHE FREUD FA!

freud

Ecco.

Queste vacanze sono state una seduta di analisi lunga 15 gg.

Avete presente cosa significhi stare in 9 (a tratti 10 o 11) sotto lo stesso tetto?

E tra questi 9, che non sono esattamente l’armonico 3 per 3 di qui, quo e qua – della serie “pensi anche tu quello che penso io?” – puoi annoverare, in ordine di volume: tua madre (che a dispetto del cattolicesimo fervente è in tutto e per tutto una “yiddish mama”, quasi un’alleniana “Mother” di N.Y. Stories), tua sorella (una trasposizione contemporanea di Didone), tuo cognato (la versione incupita di Jack Torrence), 3 adolescenti stile geek-teenpop (e a tratti si aggiungano anche 1 o 2 amici degli stessi), tuo suocero (per rimanere nell’ambito ebraico, uno “shlemiel”) e tuo marito (che a dirla tutta si è guadagnato un oscar in paradiso interpretando un credibilissimo Giobbe).

 

Non darò un alias alla sottoscritta perchè se fino a 20 gg fa freud2pensavo di essere arrivata a delle conclusioni sufficientemente solide della mia vita, ora verso  in uno stato confusionale e forse non ho ben capito chi sono e dove vado.

Dirò solo, per chiarire, le uniche e ininfluenti somme che ho tirato quest’estate:

 

1) la gente non si lava (o io ho da poco riacquisito un fine olfatto che in anni precedenti non avevo). E questo anche in luoghi dove il contatto con l’acqua dovrebbe agevolare in modo naturale, tipo al mare.
Alle terme i maleodoranti beneficiano della già presente puzza di zolfo….della quale ora so se ne associ l’odoro alla presenza del diavolo.
Mai vidi nulla di più somigliante ad un girone dantesco che le cascate libere di Saturnia.
Inutile dire che io sono rimasta a leggere in macchina, in un parcheggio a 40 gradi all’ombra. Ma la macchina nostra era al sole, l’unico giorno senza pioggia di 15.

SATURNIA CONTRO

SATURNIA CONTRO

2) Mi si sono accorciati i capelli senza averli tagliati. Non so per quale fenomeno ma è così.
A riprova del fatto che i capelli siano sensibili alle fasi di nevrosi.
I miei non si rizzano, si autoriducono.

3) Le alici fritte nel pangrattato sono un’ottima alternativa alle stragi di famiglia.
Lo so, è irriverente e me ne scuso.
In tempi in cui la mente umana arriva a produrre aberrazioni che si pensava (ingenuamente) la storia avrebbe insegnato a non ripetere, tempi in cui si uccidono familiari e non (no, non sfioro nemmeno la tragedia mondiale cui stiamo assistendo perchè mi genera un’angoscia dura da esprimere), in preda a sempre più ingiustificabili furori, non dovrei uscirmene con una frase come quella sopra riportata.

Eppure insisto.
Quando sale l’ira e agguanti una padella, fermati solo un paio di secondi a guardarla e a pensarne l’uso primario.
A quel punto sai che potrai usarla solo per il suo verso migliore.

 

(Voglio concludere con una breve barza che può tornare utile per intuire il livello di preponderanza vocale maschio-femmina all’interno della tribù succitata:
Un ragazzino torna a casa dopo la scuola e racconta alla sua yiddish mama che ha ottenuto una parte nella recita scolastica.
– Bene – fa lei. – E di che ruolo si tratta?
– Sono il marito.
La madre scuote la testa.
– Torna dall’insegnante e fatti dare un personaggio parlante.)

Annunci

Informazioni su graziaballe

Se fossi un animale, sarei un uomo.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

12 risposte a MA CHE FREUD FA!

  1. Raimondo ha detto:

    Ammazza!!!! 😅

  2. un plauso a “saturnia contro”. certo che anche tu, anziché stare a 40 gradi all’ombra ad aspettare, potevi fare un saltino a prender frescura al mio bel paesello, che non dovevi fare nemmen troppi chilometri…

    • graziaballe ha detto:

      porcaccia miseria! ma dimmi meglio…bazzichi da quelle parti?
      e perchè non lo ricordavo? 😀

      • maccome?!?! mi dimentichi le origini etrusche di apd?!?! soffro in silenzio.

        • graziaballe ha detto:

          no, ehmm…mi ricordo perfettamente l’oriundità ( 🙂 ) toscana…ma di dove esattamente non mi sovviene nemmeno ora.
          Se dici etrusco dici Sovana, Sorano, Pitigliano…che poi da quelle parti ci son stata veramente spesso!
          Fatto sta che ad averlo ricordato ti avrei certo usato come àncora di salvezza!
          “Sapete, io devo andare a trovare un carissimo amico…”.
          Il rischio è che ti saremmo piombati tutti e 10!!, che la mia non è una famiglia che si formalizza a rispondermi “Ah sì? Bello! veniamo anche noi cosi ce lo presenti!” 😀

  3. annam11 ha detto:

    È una delle descrizioni di famiglia meno politicamente corrette e più divertenti che abbia mai letto! 😀

Prego, per di qua...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...